giovedì 24 marzo 2016

EQUITALIA GLI CHIEDE 63.000 EURO , MA LUI RISPONDE COSì..



Equitalia ha chiesto ad un cittadino, Simone Casti, ben 63.000€ con un bollettino. Un debito che è aumentato in pochi mesi di 18.000€. Ma lui non ci sta: non vuole suicidarsi, vuole lottare e dare lavoro, per lui "Equitalia non vale niente". Riportiamo di seguito, il post pubblicato sulla sua pagina Facebook

"Questa è la cifra che mi chiede Equitalia! Così, tranquillamente, con un semplice bolletino! Come quelli che si usano per pagare una contravvenzione, la luce o il gas ! Mi è arrivata ieri, e secondo loro in una quindicina di giorni dovrei trovare 63 mila euro.. E faccio presente che fino a qualche mese fa secondo loro ne dovevo 45 mila, quindi gli strozzini mi chiedono il pizzo con degli interessi che in pochi mesi sono aumentati di 18 mila euro. È da più di 10 anni che ho questa attività, ne ho passate tante, è stata una gran fatica, ma è stato anche appassionante! Ho superato tanti ostacoli, in più di 10 anni di lavoro sarò andato in ferie una volta o due ! Ho una normalissima automobile che mi serve per lavorare e una piccola casa che mi serve per viverci. È da mesi che non guadagno nulla pur di pagare i dipendenti! Nonostante tutta la mole di lavoro e di responsabilità non ho accumulato alcuna ricchezza, ho dato lavoro ,un servizio, ed ho dato un contributo allo Stato, Se calcolo tutto il lavoro svolto e il guadagno finale penso che un servizio migliore non si potesse dare se non in condizione di totale schiavitù! E forse è quello che vogliono, ed è la sensazione che ho ad oggi con queste regole e queste tasse impossibili da sopportare! Sono diventato uno schiavo che sopravvive e che è costretto a schiavizzare i suoi dipendenti per rimanere sul mercato, per essere competitivo e per non chiudere, per non morire... Capisco la sensazione di quegli imprenditori che si sono suicidati, stanchi di quella vita senza più senso. C'è qualcosa di terribilmente marcio in questa società, labirinto di leggi e regole, talmente assurde e complesse che non so se la mia commercialista sia in grado, di districarsi! Ma sono costretto ad affidarmi a lei e non so neanche quanto sia responsabile di tutto quello che fa per mio conto! Se ci pensiamo è assurdo che dobbiamo pagare una persona per pagare. Detto questo a me sinceramente non interessa perdere tutto, anzi forse per me sarebbe una liberazione! Ma non lo trovo giusto, non ha senso! Chiudere i miei negozi, licenziare, fallire. Io voglio lottare ! Di sicuro non voglio suicidarmi! Voglio dare lavoro ! Voglio produrre essere parte del sistema e della società! Voglio essere importante per questo paese, voglio essere una risorsa! Voglio pagare le giuste tasse e voglio libertà e giustizia! Equità sociale! Per me equitalia non vale niente! Per me conta la costituzione italiana e la dignità del suo popolo! Continuerò a lottare fino a che potrò farlo e allora poi, ma poi forse potrò morire e non sicuramente da suicida." 

41 commenti:

  1. sono questi i momenti in cui potrei decidere di entrare dentro un ufficio con il mitra e fare una strage senza avere rimpianti come non ne hanno loro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. possano saltare in aria tutte le sedi di strozzitalia,con tutto il personale dentro

      Elimina
    2. sono pienamente d'accordo!!

      Elimina
    3. è una cosa che prima o poi deve succedere,quando porti un popolo ad avere più niente da perdere nessuno lo ferma ed è molto,molto pericoloso !!

      Elimina
    4. stava già succedendo, ma........guarda caso è esploso un ordigno in un bidone davanti ad una scuola e purtroppo, sicuramente per sbaglio è successo.......

      Elimina
    5. Guardate che la colpa principale di tutto questo è solo degli ITALIOTI! che invece di andare a votare per un serio cambiamento in questo paese di M.... preferiscono andare allo stadio, è si quello si che era bello pieno e sicuramente più importante! Io francamente vorrei sapere dive erano tutte queste persone che tutti i giorni si lamentano quando era ora di votare gente nuova!!!

      Elimina
  2. Anche coi debiti si diventa EROI tu lo sei e se non esistesse questo ente a delinquere ce'ne sarebbero molti di eroi e'meno morti

    RispondiElimina
  3. oggi piu che mai sembra che siamo tutti dei don chisciotti.., che lottiamo contro un mulino a vento che e' una burocrazia e s i suoi burocrati.., dove nel momento che ti presenti x chiedere spiegazioni.., sono li ad aspettarti, magari con atti intimitadori, come si riserva al peggior nemico, come x dire tu mi devi pagare.. anche se non guadagni nulla..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, solo che quelli di Don Quijote erano deliri immaginari, equitalia però una realtà.

      Elimina
    2. SONO COME QUELLI CHE TI PRETENDONO IL PIZZO DA TE. OSSIA MAFIOSI O DIVERSAMENTE MAFIOSIIIIIIIIIIIIIIIII

      Elimina
  4. Ciao ... a me ne hanno chiesti 44.000 per poi ammettere di aver sbagliato.... verifica che sia veramente dovuto .... sono dei burocrati bastardi e pure ignoranti ... sono con te ... neanch'io mi piego ... da vent'anni faccio il libero professionista .... do un servizio ... pago i miei dipendenti e mantengo la mia famiglia lavorando 365 giorni all'anno. ... ma questo non basta ... ci vogliono schiavi ... l'unica speranza che ho e che abbiamo è il movimento... e infatti dal 2014 sono sceso in campo anch'io diventando consigliere comunale....dobbiamo mandarli tutti a casa prima che ci riducano in schiavitù... un abbraccio ed in bocca al lupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai sereno,tanto se non ci pensavano i fornitori ci pensava lo stato (o le banche) che no si sa chi sia più bastardo tra i due...

      Elimina
    2. Stai sereno,tanto se non ci pensavano i fornitori ci pensava lo stato (o le banche) che no si sa chi sia più bastardo tra i due...

      Elimina
  5. Ho perso tutto, una gran bella piccola azienda, ma non per Equitalia, ma per i clienti che, grazie a leggi assurde, sono riusciti a non pagarmi beni concreti e forniture continue. Senza vergogna, senza morale e con il sorriso beffardo di chi sa che la farà franca.
    Ma oggi sono sereno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riguardo a questo, sono anni che dico che bisognerebbe equiparare un mancato pagamento di un bene alle leggi legate al Furto, in modo da poter denunciare ai carabinieri il "Cattivo Cliente".... Purtroppo non lo faranno MAI.... E' lo stato ad essere il primo cattivo pagatore!!!! :( :( :(
      Solidarietà a te e all'autore della lettera qui sopra....

      Elimina
  6. Daccordissimo...bisognerebbe sparargli in mezzo agli occhi a questi usurai autorizzati dallo stato ladrone

    RispondiElimina
  7. Quello che mi domando io , ma se uno non a 10.000 euro per poter pagare come fa a dartene 63.000 euro? Credo che a capo di queste organizzazioni di strozzinaggio ci sono dei veri e propri criminali psicolaureati che giocano con " MO CE PROVAMO " ma come diceva il grande Albertone , LO SAI COME LA PROCEDURA IO NON TE LI DO E TU NON LI PIGLI. Tieni duro il mondo delle persone perbene è con TE

    RispondiElimina
  8. Con questo sfogo abbiamo, ancora una volta, la certezza che i metodi usati per chiederci i soldi sono paragonabili a metodi da malavita e malavitosi ma, non è non è chiaro a cosa erano imputati gli importi richiesti.

    Purtroppo dire di lavorare 365 giorni per anno, di non prendersi un giorno di ferie etc etc, dimostra l'incapacità di saper gestire e condurre una propria azienda e di non sapersi adattare al nuovo mercato globale, al nuovo modo di comportarsi di noi clienti (tutti noi lo siamo), più che suscitare un sentimento di compassione.

    Prima di emettere giudizio e condanna, mi piacerebbe fare un regolare processo, acquisendo più informazioni sul tipo di attività svolta dal nostro amico, i suoi "numeri", le sue strategie commerciali e finanziarie...
    Una condanna "a prescindere" dettata dalla rabbia e dal desiderio di spaccare tutto, mi suona come il voler curare i sintomi di una malattia senza cercare di scovarne le vere cause.

    Qualcuno ne sa qualcosa di più su questa vicenda dei 63.000&?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per favore smettila ......si sa" che intanto paghi o non paghi tu tolgono fino all"80 per cento con le tasse locali......come cazzo dai a soppravivere.....e scusami la parolaccia.....e scusami l'altra .....intellettuale......ma fammi il favore

      Elimina
    2. il caso che espongo non ha nulla di analogo a quanto esposto.
      Nel pagare il bollettino della immondizia,il cui codice di Napoli è 839,mi hanno informato che non risulta pagato,dopo varie peripezie,riusciamo a capire l'arcano,e cosa era accaduto che invece di 839 avevo fatto 089 che corrisponde a un comune di Pordenone,Mi domando non potevano loro in via d'ufficio reclamare tale situazione?

      Elimina
  9. Io se fossi in te, non pagherei piu' una tassa per un po' ... raccimolerei qualche soldo e me ne andrai da questo paese .... e li manderei tutti a quel paese.... L'italia non merita la gente onesta ... merita solo ladri e mafiosi. Non rovinare il resto della tua vita per nulla... è una battaglia inutile... chi ci va a perdere in vita, salute e patimenti di ogni genere sei solo tu ... non loro che stanno comodamente seduti in una poltrona pagati stipendi d'oro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravo Cristian, è quello che ho fatto io andandomene in Spagna da un anno

      Elimina
  10. dobbiamo mandare via tutti questi politici =( mafia)

    RispondiElimina
  11. hai fatto la cosa migliore,MANDARLI A RARE IN CULO, LA VITA NON HA PREZZO.

    RispondiElimina
  12. signori abbiamo solo un mezzo per ribbellarci votiamo 5 stelle e li cacceremo a calci oppure la rivolta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angelo cingolani ma famme il piacere tu e 5 stelle....ma ancora non avete capito che so tutti dei ladroni??? Anche loro!!! Aspettano di diventare il primo partito in Italia, così poi magnano alla grande anche loro... Qui c'è solo una cosa da fare..... Scendere tutti uniti in Piazza( parlo di tutta l'Italia) e prenderli a calci nel culo facendoli scappare a gambe levate!.

      Mettendoci poi gente come noi,che ha a cuore L'Italia è che non deve percepire più di 2000/3000 euro mensili... Senza alcun privilegio!!!
      Così si che si farà un Italia migliore

      Elimina
  13. Purtroppo anche io sono VITTIMA di questa associazione a delinquere. Una multa di 18,000 euro che qualche anno fa non ero in grado di pagare. ORA improvvisamente mi arriva una lettera con l'invito a PAGARE entro 5 giorni la bellezza di 39.600,00 euro UN VERO FURTO.....OK non sono in grado di pagare e quindi chiedo la dilazione. Arriva una lettera di DINIEGO, altri 10 giorni per pagare. Allora trovo 27.000,00 euro da anticipare come acconto, ma non so come fare. ho richiesto dettagli per sapere le modalità, il resto cercherò di pagarlo in questi ultimi mesi del 2016.detraendoli dalla mia pensione. Non vedo l'ora di liberarmi di questi ASSASSINI sociali. Comunque ho deciso di lasciare l'ITALIA e di far pagare TUTTO allo stato, trasferendomi in Portogallo e con la pensione detassata per 10 anni, recupererò TUTTO il maltolto. Siamo governati da BASTARDI, ritornerò in ITALIA solo se il Movimento 5 STELLE andrà al governo. Con dolore, un abbraccio a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se davvero vai in Portogallo,non pagare quei 27.000 che dici,mandali a fare in culo e vattene il prima possibile

      Elimina
  14. Dobbiamo mandare a a casa tutti i nostri politici (politicanti)sono solo dei burattini comandati da un'associazione a delinquere.

    RispondiElimina
  15. Ma non lo capite che lo Stato dice di denunciare quelli che chiedono il pizzo e a parole danno aiuto ,ma con i fatti non gli interessa nulla perché ""mafia capitale"" ha insegnato come chiedere il pizzo in larga scala e tutti i cittadini devono pagare. Questa condizione la possono ridimensionare fino all'esaurimento solo la giustizia che non deve guardare in faccia nessuno di questa gentaglia altolocata e usare le controindicazioni che usano contro chi chiede il PIZZO. Quindi essere capaci vi valutare il comportamento ed agire di conseguenza anche se si dovessero trovare a giudicare un Familiare ,un amico, un amico dell'amico, ecc. ecc. ecc. Il più ignorante degli ignoranti capisce che il Pizzo chiesto dai mafiosi è Pizzo quello che chiedono queste agenzie che lavorano per lo Stato quindi lo stato di conseguenza diventa richiedente Pizzo legalizzato, ti pignorano l'auto, ti sequestrano la casa, ti sequestrano la busta paga, ecc. ecc. ecc. Giustizialisti considerate che non starete sulla terra per sempre quindi quello che dite e fate non durerà in eterno RAVVEDETEVI e lasciate in pace la gente onesta e rompete le palle a tutti gli amici, amici degli amici, solo ed esclusivamente per il dio DENARO . E' una VERGOGNA subire queste angherie dallo STATO a cui paghiamo i loro stipendi.

    RispondiElimina
  16. R.e.v.o.l.u.t.i.o.n ! Unica e triste soluzione contro chi ogni mattina si sveglia e trova un motivo per proporre leggi che possano continuare a giustificare i loro lauti introiti più i benefici. ...

    RispondiElimina
  17. Dovremmo chiudere il rubinetto!! Non pagare più nulla

    RispondiElimina
  18. l'art 3 della costituzione (ignorato da tutti) sancisce il principio che: spetto allo stato rimuovere tutti gli ostacoli che ledono la dignità del cittadino. Equitalia è uno di questi ostacoli che non permette a l'uomo di realizzarsi e di realizzare lavoro.

    RispondiElimina
  19. Gandhi lo ha sempre detto il miglior modo x mettere in crisi un governo e quello di non pagare le tasse assurde che ti impone se tutti non paghiamo cosa potranno mai fare rinchiudere tutti non lo possono fare!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. Ciao Simone,ti capisco e condivido il tuo modo in pieno.Io purtoppo tanti anni fa non ce la feci,sono riusciti a farmi fallire e portandomi via tutto casa,lavoro,sicurezza,affetti e tutte quelle cose che avevi che ti davano una microsicurezza di successo.poi.....puffff... mi son trovato così dal giorno alla notte a vivere in un garage con un letto una stufetta e quattro cosine squallide che avevo .ero propietario di un'azienda piccolissima con 18 dipendenti ben pagati situata in una delle migliori stazioni sciiitiche delle alpi,4 locali disposti in posizioni strategiche e di massima presenza turistica,ma tra banche stato e avvoltoi vari sono stato costretto a svendere tutto quello che avevo per cercare di pagare le varie tasse mutui e affitti... maggiorate per i pagamenti in ritardo.anchio come Simone e tantissimi piccoli imprenditori le vacanze non sappiamo cosa siano....ma nonostante tutto non molliamo e non dobbiamo mollare....mio nonno diceva sempre che perdere un'imprenditore sano che crede nel propio paesze è come distribuire a macchia di leopardo malessere e peste in tutto il paese.

    RispondiElimina
  21. viene chiesto di votare 5 stelle, ma perchè questi vengono da Marte, non sono pure loro cittadini vissuti in Italia,sono d'accordo con Daniele R.

    RispondiElimina
  22. Non parlatemene. Io ne sto facendo le spese a 60 anni dilazionati in dieci anni quasi 150.000 eurini. Non so come farò. Dannati pezzi di merda!

    RispondiElimina
  23. Non parlatemene. Io ne sto facendo le spese a 60 anni dilazionati in dieci anni quasi 150.000 eurini. Non so come farò. Dannati pezzi di merda!

    RispondiElimina