domenica 31 luglio 2016

Canone Rai in bolletta demolito: martedì ti restituiscono i soldi?

In questi giorni gli italiani si sono trovati il canone Rai nella bolletta elettrica: 70 euro, per il computo del primo semestre. Soldi che, forse,potrebbero tornare nelle vostre tasche. Da che è stata ideata in questo modo, la gabella è stata contestata con veemenza, in particolare dalle associazioni di consumatori. In questi giorni, inoltre, si è scatenato il caos per una serie di variabili denunciate da Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumo: "Quel che sta succedendo - ha spiegato - era prevedibile in un Paese burocratizzato dove però non si registrano a volte i cambi di residenza per non parlare delle difficoltà create dalle seconde case e infine dai trasferimenti dei contratti tra un gestore elettrico e l'altro che ha creato ulteriore confusione". In soldoni, la tassa ha creato il caos, situazioni dubbie, pagamenti indebiti e parecchi grattacapi.
E mentre le associazioni insistono sulla "impraticabilità" della tassa e sullanecessità di rivederla già dal prossimo anno, c'è chi è passato alle carte legali. Ed è questa l'iniziativa che potrebbe restituirvi i soldi versati a Viale Mazzini. Il Codacons, infatti, ha presentato al Tar del Lazio un ricorso contro il metodo di pagamento del nuovo canone Rai, e la pronuncia del Tribunale amministrativo è prevista per martedì. Il presupposto del ricorso è semplice, ed è basato sulla non legittimità dell'inserimento della gabella in bolletta perché l'imposta è legata al possesso dell'apparecchio televisivo, mentre le bollette servono per pagare un servizio. È stata dunque avanzata la richiesta di sospensione del provvedimento: se venisse accolto, le aziende elettriche potrebbero restituire ai cittadini la prima rata.

Fonte: liberoquotidiano.it

37 commenti:

  1. Il codacons dovrebbe fare ricorso alla corte di giustizia europea, perchè la tassa di possesso tv è una fregatura. Il governo deve dire cosa fa con questa tassa.

    RispondiElimina
  2. il canone dovrebbe essere come un abbonamento sky se pago vedo altrimenti mi chiudono il segnale....perchè devo pagare un canone rai se non voglio vedere le trasmissioni rai?il possesso come dicono loro può essere bsato su un apparecchio che x affetto non butto via..che ne sanno loro??

    RispondiElimina
  3. Il mio parere è quello che la rai dal momento che vive il doppio di pubblicità di mediaset ed altri si deve comportare allo stesso modo dal momento che il canone è nato perché non vi era pubblicità quindi hanno posto di pagare il canone. La sola pubblicità era il famoso carosello alle 20,30 e stop . Adesso deve fare pacchetti come li fa mediaset e se uno vuole aderire paga e guarda senza pagare il PIZZO.Si dice che siamo in democrazia ,ma dove sta ???? .

    RispondiElimina
  4. Paghi un canone per un servizio che desideri utilizzare,non per il possesso di un elettrodomestico.Troppo semplice!

    RispondiElimina
  5. Paghi un canone per un servizio che desideri utilizzare,non per il possesso di un elettrodomestico.Troppo semplice!

    RispondiElimina
  6. Io dopo aver mandato a marzo dichiarazione sostitutiva attraverso il sito lettera-senza-busta , questa settimana mi hanno addebitato ugualmente i 70€��.
    Come sempre succede ora devo tribolare per fare valere i miei diritti ad uno stato ladro e disonesto.

    RispondiElimina
  7. DOBBIAMO MANDARE A CASA QUESTI INCAPACI E DISONESTI ,

    RispondiElimina
  8. Ragazzi scrorporate la voce della fornitura dal canone calcolare la differenza e pagate solo la fornitura elettrica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si credo che sia l'unica cosa da fare GIUSTO!!!

      Elimina
    2. E proprio in questo modo che avevo già deciso di fare.

      Elimina
    3. Fatto!
      Basta prendere un bollettino postale,intestarlo all' Enel...pagando solo il consumo energetico. Adesso vediamo succede ...vedo che siamo in molti😉

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  9. E AUMENTANO GLI STIPENDI A DIRIGENTI ,ROBA DA MATTI E IN PIU" UNA TELEVISIONE DI STATO ,FAZIOZA E DI PARTE ,CHE ESSENDO PUBBLICA DOVREBBE ESSERE ASSOLUTAMENTE INPARZIALE ,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che vi lamentate sempre e piagnete di ogni cosa che fa questo governo ladro se siete voi noi che gli diamo il potere di farlo perché se sono ancora li e' perché vengono votati dalla stragrande maggioranza di coglioni

      Elimina
  10. Siamo un popolo di pecore.. perché non proviamo a non pagarlo? Ribellioni!

    RispondiElimina
  11. Siamo un popolo di pecore.. perché non proviamo a non pagarlo? Ribellioni!

    RispondiElimina
  12. ma io la rai non voglio proprio guardarla.. fa schufo

    RispondiElimina
  13. Disobbedienza civile totale alle ingiustizie di questo governo.

    RispondiElimina
  14. Su tutti i tg un paio di mesi fa è andata in onda la notizia che la Consulta di Sato aveva bocciato il canone Rai in bolletta giudicandolo incostituzionale.

    RispondiElimina
  15. Comunque sia se verrà tolta questa tassa "canone tv" poi ce la ritriveremo ugualmente nel giro di poco tempo con un nuovo nome tipo "tassa sull'uso del cellulare" o " tassa acqua potabile" o chissà quale nome.... I nostri soldini del canone loro li vogliono tutti (non dimentichiamoci anche di quanto paghiamo in silenzio la benzina con accise centenarie..... e quant'altro. ...)

    RispondiElimina
  16. Partiamo dal presupposto che in Inghilterra pagano di più come canone, ma non hanno nessuna pubblicità. mentre noi paghiamo un DISSERVIZIO ( tale lo reputo ) per vedere moltissima pubblicità. Non vengono dette le cose come stanno realmente in televisione di Stato, se devo pagare un canone che neanche vedo la Rai, meglio tirare via la televisione. LADRI

    RispondiElimina
  17. Ho sempre ritenuto la TV un mezzo per pilotare le masse. Per questo motivo non ho mai pagato il canone in vita mia. Oggi, per varie vicissitudini, mi ritrovo a non avere TV e anche se l'avessi, avrei ugualmente inoltrato richiesta di esenzione, come non possessore di apparecchio. Avrei voluto vederla tutta. Puah!

    RispondiElimina
  18. Lo stato e la mafia sono la stessa cosa, il canone rai è un pizzo dello staato.

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  20. Lo stato e la mafia sono la stessa cosa, il canone rai è un pizzo di stato.

    RispondiElimina
  21. giusto sono d'accordo con molti di voi il canone rai non e' altro che un altra truffa che ci fanno, un abbonamento si paga quando si ha un servizio e la rai non ha mai dato un servizio!!! ma un pizzo legalizzato per pagare quie 4 morti di fame peggio di me!!! che si fanno scudo della televisione xche' cmq fuori da li sono nullita' gente che non se mai sporcata le mani e che sono stati raccomandati x farli apparire in tv, dal canto mio a zapparare se ne devono andare compreso renzi andate a lavorare cosi' capirete che significa sudare in estate col caldo a 30°|||||||

    RispondiElimina
  22. Se tutti decidiamo di non pagarlo, nessuno può farci nulla e non v'è nulla da temere. Io non pago il canone se non guardò la Rai. E fanculo i dirigenti ed i Fazio e Littizzetto di turno.

    RispondiElimina
  23. Ma quando iniziate a capire che viviamo in un regime comunista e vige la dittatura con tutta la mafia schierata a comandare sui cittadini solo una rivoluzione francese ci può salvare ma purtroppo siamo un popolo di coglioni che malgrado tutto ancora abbiamo genitori nonni che ci mantengono e non ce ne frega un cazzo di questa situazione ci sarebbe una rivoluzione totale solo se ci togliessero il pallone li non avrebbero scampo tutti compatti con pale e piccni

    RispondiElimina
  24. Sarebbe un regime comunista se fosse stata abolita la proprietà privata. Così non è! Anzi la proprietà privata con tutte le privatizzazioni a cominciare dalle banche fanno da padrone assoluto! Sicuro che è regime, ma è di tipo "privatistico" in cui lo Stato ne è la prima vittima con la complicità dei politici venduti e corrotti!

    RispondiElimina
  25. Il canone Rai ha subito lo stesso destino della ex tassa di circolazione dell'auto, diventando tassa di proprietà. Essa non è più legata al servizio e quindi diventata imposta. Vale a dire si paga una quota annuale per il solo possesso! Un possesso per il quale si è già pagata la tassa Iva. Sono diventati balzelli vessatori senza alcuna funzione se non quella di spillare ulteriori soldi ai cittadini! Dovrebbero essere abolite!

    RispondiElimina
  26. Io non guardo la tv da circa 15 anni. Ritengo sia una schifezza per intero. Piena di programmi dementi ed informazioni non vere.
    Inoltre è piena di pubblicità, già solo per questo sarebbe da boicottare.

    RispondiElimina