domenica 31 luglio 2016

Servizio osceno in diretta al TG5. Mai nessuno era arrivato a tanto contro il M5S. Guardate cos'hanno detto:

Fabio Fucci, sindaco 5 Stelle di Pomezia, sbugiarda il TG5 facendo chiarezza sulle spese reali del Comune per "carta, cancelleria e stampanti". Il telegiornale di Canale 5 ha mandato in onda una grafica totalmente sbagliata, attribuendo al Comune 5 Stelle il primato delle spese di cancelleria: 1,4 milioni. La realtà è ben diversa, come scrive ‪Fabio Fucci. Le spese ammontano ad appena 55 mila euro.

Leggiamo il messaggio del sindaco 5 Stelle
Spese‬ di ‪‎cancelleria‬ a ‪‎Pomezia‬ ‪‎verità‬: i dati reali. Altro che 1,4 milioni! 55.000 € nel 2014 ed era già tutto rendicontato sul sito del Comune di Pomezia. I giornalisti troppo "pigri" si sono affrettati a pubblicare la notizia secondo cui Pomezia sarebbe la città in Italia con le maggiori spese per la cancelleria. Una notizia talmente inverosimile da indurre alla prudenza ogni "incauto" informatore. La realtà, come accade spesso, è diversa. Il nostro comune ha ridotto le spese di cancelleria da 369.000 € (2013) a 55.000 € (2014).

E' importante chiarire che il Comune di Pomezia ha ridotto in questi mesi tutte le spese e ha provveduto al pagamento dei fornitori che attendevano soldi da parte del Comune da anni. In particolare, l'azione dell'Amministrazione è stata volta fin dal nostro insediamento alla riduzione delle spese legate alla cancelleria, alla carta, alla rappresentanza. Abbiamo centralizzato le stampanti in tutti gli edifici comunali, abbiamo ridotto l'uso della carta attraverso la progressiva digitalizzazione dei documenti, abbiamo eliminato la carta stampata con gli abbonamenti ai giornali on line (la spesa per "Pubblicazioni, giornali e riviste" è scesa da € 11.334,20 del 2013 a € 929,74 nel 2014, ndr). Riduzione che risulta evidente anche nella voce incriminata: del totale della spesa di cancelleria nel 2014, la somma realmente spesa per l'annualità appena conclusa non arriva a 55 mila euro, la somma restante è da addebitare al pagamento di debiti pregressi.

" I dati - spiega il dirigente ai Servizi Finanziari Dott. Giovanni Ugoccioni - sono tratti dal sistema SIOPE (Sistema informativo delle operazioni degli enti pubblici) che aggrega i pagamenti giornalieri delle diverse PA attraverso una serie di codici gestionali. La tesoreria comunale comunica i dati alla Banca d'Italia che li trasmette a tale sistema. La classificazione economica SIOPE (introdotta per gli Enti locali gradualmente in base al decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze del 10 ottobre 2011 con decorrenza 1° gennaio 2012, che ha sostituito i decreti del 14 novembre 2006 e del 18 febbraio 2005, ndr), si va ad aggiungere a quelle previste dalla contabilità degli Enti locali stabilite con il TUEL. Nel caso di Pomezia, il software di contabilità non ha aggiornato i codici relativi agli impegni di spesa esistenti precedentemente all'introduzione della classificazione SIOPE.

Nel 2014 l'Amministrazione comunale, utilizzando i fondi relativi al DL 35, ha proceduto al pagamento di debiti pregressi il cui codice SIOPE non era stato quindi aggiornato, causando errori nella comunicazione delle singole voci di spesa. Dalla revisione effettuata sui pagamenti risulta che la spesa effettuata nel 2014 per il codice SIOPE 1201 "Carta, cancelleria e stampati" risulta pari a € 164.504,91 di cui soltanto € 54.722,91 relativi all'anno di competenza 2014. Si è trattato quindi di un errore legato al mancato aggiornamento dei suddetti codici: abbiamo trasmesso i dati aggiornati alla tesoreria comunale e da venerdì 23 gennaio prossimo saranno pubblicati corretti sul sito ministeriale".

 

9 commenti:

  1. Questi inqualific abili pagtliacci,vigliacchi e traditori, possono dire tutte le stronzate che vogliono,contro 5S,ma chi darà a loro credito ? solo pochissimi idio stupidi e rincoglioniti potranno credere a questi buffoni.Quando questi inqualificabili energumeni sparlano del Movimento 5S ,riescono solo a far venire il voltastomaco a chi, ha la sventura di ascoltarli,nessuno gki può credere: sarebbe coe se Gesù Cristo parlasse bene del diavolo o come se il diavolo parlasse male di Gesù Cristo ,chi pofrebbe mai credergli,solo qualche idiota,deficiente,privo della minima briciola di intelligenza. si sa che i vigliacchi malfattori,tentano di discriminare il bello,il buono,il giusto.Comunque,oltretutto, a dire simili stronzate raraente sono delle persone ma,quasi sempre,non sono delle persone ma,della sagome umane fatte di sterco putrido di cavallo:Vero è che dette sagome,sono fatte così bene da sembrare proprio delle persone ma,il llofro fetore srà sempre a tradirli.Il mio consiglio è di non prendere proprio in considerazione dette sagome e nemmeno pafrlare di loro per non sporcare la bocca di chi ne parla e le orecchie di chi ascolta.

    RispondiElimina
  2. Caro beppe Grillo. dici che sono sporchi dentro ,perchè, fuori sono puliti? secondo me puzzano dentro e fuori!

    RispondiElimina
  3. ma tanto a che serve?!!! ci avete gia dimostrato quanto valete.ora mai e rimasto solo che dicano che beppe grillo ieri a fatto una rapina in banca a violentata 2 anziane ora mai ma chi ci crede piu'... questo e stato davvero il peggior governo di tutti i tempi e grazie al m5s che anche noi siamo stati capace di capire tutto il marcio che cera...

    RispondiElimina
  4. Lasciateli dire, alla fine è il loro lavoro (magari fatto male), c'è il detto che dice: "La bugia va avanti la verità viene dietro".

    RispondiElimina
  5. purtroppo questo è il giornalismo Italiano ...ora rosicano e rosicheranno sempre di più, poi le cazzate che scrivono vengono sempre ha galla,,sanno tanto di CIALTRONERIA

    RispondiElimina
  6. fare le cose bene Da fastidio , perchè poi lo votano ed allora bisogna gettare merda addosso a chi di merda ne ha da vendere , La libertà di espressione ? ma quale quella di regime come alla erdogan , Non parlano mai delle cose giuste che fa la raggi ( puo sbagliare ma di sicuro in buona fede 9 aspettano solo un piccolo passo falso per sputtanarla ,; certo ora la torta a roma non si divide piu , gli amici degli amici ( roma capitale ecc ecc) non mangiano piu e cosi non si puo andare avanti e saremmo un pèopolo libero ? di fare quello che dicono sti Avanzi di galera !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le vecchie organizzazioni , troveranno un nuovo ristorante dal quale servirsi a danno dei cittadini romani erano abituati col NULLA E' DOVUTO, e' cambiata la musica, devono trotta pure loro ..!!

      Elimina
  7. Berlusconi teme M5S perché l'unico movimento che scoprirà tutte le sue malefatte . Il patto del Nazareno , che continua nonostante la finta opposizione di FI ,si evidenzia nel tg5 che è diventato filo Renziano . D'altra parte il Pd ha sempre fatto finta opposizione .

    RispondiElimina
  8. su SIOPE hanno corretto i dati: la spesa per la carta è di 120k€

    RispondiElimina