venerdì 16 dicembre 2016

L'analisi indiscutibile di Marco Travaglio sul caso Marra e V.Raggi: "Alzi la mano chi lo sapeva"

Travaglio. Resta solo il napalm.

Le giunte di Milano e Roma rischiano di uscire decapitate da due inchieste giudiziarie, entrambe riguardanti fatti passati ed estranei all’attività comunale. A Milano il Pd Giuseppe Sala è indagato per falso, a proposito della presunta gara truccata nel 2012 per l’appalto più grande di Expo. A Roma un funzionario comunale, Raffaele Marra, stretto collaboratore della sindaca Virginia Raggi (M5S), è in carcere per corruzione a proposito di due assegni circolari che il costruttore Scarpellini gli girò nel 2013 per pagare una casa, in cambio di favori imprecisati (l’ordinanza parla di una generica “messa a disposizione”). La Raggi non è accusata di nulla: si è fidata di un dirigente mai indagato (caso più unico che raro, al Campidoglio) né sospettato di essere un ladro. Sala è accusato di aver fatto carte false per favorire l’impresa Mantovani, retrodatando un documento e non annullando la gara per la Piastra di Expo vinta in modo anomalo, con un ribasso del 42%, cioè per una cifra che “non era idonea neppure a coprire i costi”: appena 165 milioni, poi compensati con altri incarichi senza gara e prezzi abnormi per lavori aggiuntivi.
Tutto questo lo scrivevano già nel 2014 i pm nella richiesta d’archiviazione: “Numerose anomalie e irregolarità amministrative” nella “scelta del contraente” e “nella fase esecutiva”. La richiesta fu respinta dal gip, che ordinò nuove indagini, ora condotte dalla Procura generale che le ha avocate alla Procura. Quindi, come ripete solitario da due anni Gianni Barbacetto, le accuse erano stranote e avrebbero dovuto indurre il Pd a candidare qualcun altro. Se finora Sala l’aveva scampata era perché il procuratore aggiunto che coordinava le indagini, Alfredo Robledo, fu esautorato dal suo capo Bruti Liberati, poi censurato dal Consiglio giudiziario. Il trasferimento di Robledo e gli elogi di Renzi a Bruti per la “sensibilità istituzionale” parevano aver sepolto per sempre il peccato originale di Expo. Sala divenne sindaco tra gli applausi di Renzi&C. per la kermesse “mafia e tangenti free” (ah ah). Invece il Pg l’ha dissotterrato dalla sabbia. E il sindaco, finalmente indagato, s’è “autosospeso” in attesa di non meglio precisate “notizie” dal Pg, che non gliele può dare sino a fine indagini (in estate), ma da ieri è ancor più sotto pressione. Un epilogo che si sarebbe evitato se Renzi, Pisapia e gli altri sponsor di Sala avessero scelto un candidato più trasparente e meno chiacchierato.
Anche la Raggi era stata messa in guardia più volte su Marra: dai suoi oppositori interni, da molti giornali, dallo stesso Beppe Grillo.
Ma lo aveva sempre testardamente difeso. Col senno di poi, ha sbagliato, come ha ammesso lei stessa ieri: “Culpa in eligendo”, ma non “in vigilando”, perché non risulta che Marra abbia commesso reati sotto questa giunta (altrimenti la sindaca dovrebbe dimettersi). Poteva la Raggi immaginare che, tre anni fa, Marra si era fatto pagare una casa da Scarpellini? Alzi la mano chi lo sapeva, o lo pensava. Le ferocissime critiche al dirigente nascevano da comprensibilissimi motivi politici: simpatie di destra, collaborazione con le giunte Alemanno e Polverini, continuità con il passato, eccessiva padronanza dei meandri del potere.
Ma, se ogni nuovo sindaco dovesse tagliare i ponti con le centinaia di dirigenti e i funzionari comunali solo perché lavoravano anche prima, visto che licenziarli è vietato, la soluzione sarebbe una sola: bombardare col napalm i palazzi civici a ogni cambio della guardia, e senza preavviso agl’inquilini.
Noi, quando Marra balzò ai disonori delle cronache come l’Uomo Nero della Raggi, gli chiedemmo un incontro. Si presentò con una valigia di faldoni per documentare il suo curriculum, le sue lauree, la correttezza delle sue condotte e le denunce che aveva presentato contro il malaffare capitolino. Lo avvertimmo che avremmo verificato ogni carta. E così facemmo, senza trovare nulla che smentisse la sua versione.
Nemmeno quando l’Espresso rivelò che aveva comprato casa da Scarpellini (non quella oggetto del suo arresto: l’altra, pagata con soldi suoi, forse con lo sconto). L’aspetto più opaco della sua carriera ce lo confessò lui stesso: si era fatto raccomandare (peraltro invano) da monsignor D’Ercole e poi da Alemanno per passare dalla Gdf ai servizi segreti. Ovviamente non potevamo intercettarlo né introdurci nei suoi conti in banca. L’ha fatto la Procura (e meno male: fosse stata così attiva anche in passato, Roma non sarebbe ridotta così). E ha scoperto i due assegni che fanno di lui un potenziale corrotto. Ora, la Raggi non sarà la prima né l’ultima vittima dei “professionisti delle carte a posto” (Falcone li chiamava così) travestiti da cavalieri senza macchia e senza paura: è capitato persino ad alcuni fra i migliori pm d’Italia, traditi dai loro più fedeli investigatori dopo anni di indagini ad alto rischio.
Piuttosto, non solo la Raggi e i 5Stelle, ma tutti i politici onesti degli altri partiti dovrebbero trarre dagli ultimi fatti di Milano e Roma una lezione terribile, ma ineludibile: le classi dirigenti sono ormai talmente inquinate dal malaffare endemico che non bastano neppure le precauzioni più stringenti: tipo quelle adottate dalla sindaca romana, che pretende dai nominandi il certificato penale e quello di nessuna indagine a carico. Come insegnano i casi Sala, Marra e Muraro, il tentativo di riciclare pezzi del vecchio establishment al servizio della “nuova politica” è troppo rischioso. L’unica soluzione è allevare nuove classi dirigenti per un radicale spoils system che faccia tabula rasa del passato. È una sfida ciclopica, che richiederà anni. Ma ogni giorno che passerà in frasi fatte e inutili ripicche sarà un giorno sprecato.

Marco Travaglio FQ 17 Dicembre 2016

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone in piedi, persone sedute e spazio al chiuso

57 commenti:

  1. Caro Marco Travaglio,
    Il sistema di sostituzione e allontanamento ad altri incarichi dei manager coinvolti in governi precedenti, esiste e non è per nulla cruento. Non richiede napalm e consiste nello Spoils System.
    Tale pratica che sicuramente lei conosce (ma non cita) avrebbe come scopo proprio quello di portare discontinuità nei settori più defilati di un'amministrazione pubblica, dove alcuni boiardi lungo-sopravviventi potrebbero mandare avanti le proprie faccende disoneste a dispetto del succedersi dei governi.
    Gli stessi manager sono consapevoli di questo sistema che, a suo tempo, ha permesso le loro nomine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché non legge meglio l articolo di Travaglio?

      Elimina
    2. Già! Legga l'articolo per intero senza precipitarsi a commentare il nulla

      Elimina
    3. 1. Marra e' stato arrestato per due assegni circolari che il costruttore scarpellini gli girò nel 2013 per pagare una casa, in cambio di favori imprecisati
      2. l’ordinanza parla di una generica "MESSA A DISPOSIZIONE", gradirei sapere di cosa si tratta perche messa cosi e' una frase sibillina, prima di gettare fango su una persona aspetto di sapere cosa ha eventualmente commesso

      Elimina
    4. A mio avviso amici da pentastellato della primissima ora la domanda da porsi è un'altra non chi ha presentato l'esposto è perché non se oggettivamente sono o non sono reati attribuibili alla nostra Virginia o come sembra siano invece attribuibili a reati lontanissimi dalla nostra giunta ma se permettete le vera domanda da porsi è ; COSA CI FACEVANO QUELLE MELE MARCE E RACCOGLITICCE MESSE LI NEL CESTO INSIEME ALLE MELE SANE ED INCONTAMINATE ?

      Elimina
    5. ANCHE SE LEI LEGGESSE PER INTERO TUTTO L^ARTICOLO . NON SAREBBE IN GRADO DI ASSUMERE UNA POSIZIONE NEUTRA...........NON NE HA LA FACOLTà INTELLETTIVA....GRAZIE!!!!!!!!!

      Elimina
    6. a sportelli vai a cacare merda secca altrove..qui gia hai cacato abbastanza da questa bocca e con un testa bloccata..vai vaiiiii

      Elimina
    7. SE AVESSE LETTO SINO ALLA FINE L'ARTICOLO NON AVREBBE COMMESSO QUESTO BANALE ERRORE...COME PUO' VEDERE LO SPOILS SYSTEM E' CITATO DA TRAVAGLIO.....

      Elimina
    8. Ne parla...Basta leggere con più attenzione

      Elimina
    9. Leggi l'articolo prima di spargere minchiate!!!

      Elimina
    10. L’unica soluzione è allevare nuove classi dirigenti per un radicale spoils system che faccia tabula rasa del passato

      Gli articoli sarebbe bene leggerli fino alla fine, evitando così di dire scemenze.

      Elimina
    11. Si se magari non si fermasse alle prime tre righe... senza leggere tutti.... vedrebbe che ne parla eccome....

      Elimina
    12. Si se magari non si fermasse alle prime tre righe... senza leggere tutti.... vedrebbe che ne parla eccome....

      Elimina
  2. Infatti, se legge nelle ultime tre righe, parla proprio di spoils system...

    RispondiElimina
  3. Come non cita ????cita eccome.Legga fino alla fine.

    RispondiElimina
  4. Legga meglio l'articolo e poi si ricordi di essere in Italia, quella ancora (si spera per poco...) del "prima", per quella del "dopo" suggerirei non un "wait and see" , ma partecipazione attiva nel Cambiamento in ogni contesto e non solo sui blog...⏰🇮🇪

    RispondiElimina
  5. Lo spoil system non è uno strumento che può essere usato arbitrariamente dall'amministratore, seppur rimesso alla propria discrezionalità nei limiti del principio d'imparzialità e buon andamento dell'amministrazione recato dall'art. 97 Cost. Sicché il provvedimento col quale l'amministratore se ne avvale deve essere adeguatamente motivato nel segno di un migliore esercizio dell'azione amministrativa. Visto che è conclamato che Marra, sotto il profilo tecnico-professionale era reputato uno dei migliori dirigenti dell'apparato capitolino e dotato di particolare competenza nel settore di assegnazione, quale motivazione avrebbe potuto addurre la Raggi per giustificare il trasferimento da un settore all'altro dell'organico ? Fermo restando che mai avrebbe potuto demansionarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo, non fa una piega, ma questo la gente non lo capisce, tira ad indovinare e a sparare a zero sentenza senza il minimo spirito logico e critico.

      Elimina
    2. Ahhh... Allora abbiamo eletto la Raggi per farle fare la badante a questi loschi quanto abili figuri...
      Abbiamo solo cambiato il sindaco, non il sistema.
      Tuttavia, quando viene eletto un nuovo presidente della regione, ad esempio, tutti gli incarichi dei direttori generali ospedalieri, ecc, vengono rivisti.
      Alcuni vengono confermati, ma molti di trasferiscono.
      Proprio in virtù dello spoils system

      Elimina
    3. E' inutile cercare di convincere chi non sta neppure ad ascoltare e magari tira fuori altri argomenti per confondere ulteriormente. Quando mai l'elezione di un sindaco dovrebbe corrispondere al cambiamento del sistema da parte poi di un movimento come i 5 stelle che con il sistema finanziario, economico e del malaffare che comanda nell'economia e nella società, nulla ha a che vedere. Il sistema si cambia all'interno della gestione comunale solo se non si sta ad aspettare che qualche assessore lo possa fare ma collaborando quotidianamente a segnalare il malaffare chi può perseguirlo e non a pensarlo ogni volta come attacco a chi ha cercato di rompere il meccanismo. Smettila di lamentarti perchè i tuoi non hanno vinto e fai il cittadino onesto che collabora con chi questo paese spera ancora di salvarlo.

      Elimina
  6. Non si puó ritenere esaurito il concetto dello spoils system solo scrivendo le due parole nelle ultime due righe.
    Nè lo spoils system è la tabula rasa che si intende in questo articolo.
    Lo si ottiene collocando dirigenti precedentemente identificati con i quali iniziare la campagna elettorale.
    Sia di lezione agli amministratori politici neofiti che non possono presentarsi alle elezioni senza una squadra prestabilita.
    Non si puó pretendere di trovare la gente "in corsa". È stata anche una responsabilità nostra, che abbiamo votato Raggi per autentica disperazione, in assenza di qualsiasi altro candidato non coinvolto nei sistemi precedenti.
    Ma mai e poi mai ci saremmo aspettati che proprio la giunta Raggi consentisse ai precedenti truffaldini di prosperare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non era votabile nessuno con questo ragionamento. Cmq i dipendenti comunali non si possono licenziare facilmente. Ora essendo Marra un dipendente comunale, al suo arrivo la Raggi cosa avrebbe dovuto fare? Ma facciamo le persone serie dai. Trovare altri candidati non coinvolti in sistemi precedenti? Questo è il requisito dei 5 stelle, che con molta probabilità non riescono a trovare mele apparentemente buone stare con loro è molto difficile, ci vuole una rivoluzione mentale forte (vedi chi è partito con loro e per tenersi tutto il malloppo se ne andato mugugnando chissà cosa) Loro le persone le cercano, sono le persone che non si fanno trovare per un piatto di lenticchie, che senso istituzionale no? che voglia di dare una mano no?. Poi succede che ti tieni quelli che ti ritrovi già in comune e partecipate e matematico hanno delle macchie. Allora mettiamoci d'accordo, se rompi col passato e allora si dice: questi dei 5S scelgono inesperti e non "professionisti" della politica, se mantengono le persone capaci e apparentemente immacolate sembra che devono fargli le carte magiche uno ad uno per sapere cosa hanno fatto in ogni momento del loro passato, ma basta col la vostra ottusità e senso civico solo con i 5S e prima? cosa abbiamo dei farabutti criminali che vi hanno convinto che loro sono capaci e invece? come sta l'Italia? Quanta ignoranza e superficialità che c'è negli italiani, convinti che la politica non e affar loro e invece è l'ossigeno che li fa respirare per vivere dignitosamente. O si respira aria rarefatta o pulita sta a noi decidere, ma fidatevi la politica è affar di tutto il popolo, per questo ci vogliono ignoranti e confusi, noi non dobbiamo capire e impicciarci di loro. Ma quando? se non mi intacchi e gestisci bene quello per cui hai voluto la mia fiducia, altrimenti a casa se fai male, in galera se rubi o sei un criminale. Alzi la mano chi sapevaaaaa! Grande Travaglio, ottima analisi.

      Elimina
    2. Allora non era votabile nessuno con questo ragionamento. Cmq i dipendenti comunali non si possono licenziare facilmente. Ora essendo Marra un dipendente comunale, al suo arrivo la Raggi cosa avrebbe dovuto fare? Ma facciamo le persone serie dai. Trovare altri candidati non coinvolti in sistemi precedenti? Questo è il requisito dei 5 stelle, che con molta probabilità non riescono a trovare mele apparentemente buone stare con loro è molto difficile, ci vuole una rivoluzione mentale forte (vedi chi è partito con loro e per tenersi tutto il malloppo se ne andato mugugnando chissà cosa) Loro le persone le cercano, sono le persone che non si fanno trovare per un piatto di lenticchie, che senso istituzionale no? che voglia di dare una mano no?. Poi succede che ti tieni quelli che ti ritrovi già in comune e partecipate e matematico hanno delle macchie. Allora mettiamoci d'accordo, se rompi col passato e allora si dice: questi dei 5S scelgono inesperti e non "professionisti" della politica, se mantengono le persone capaci e apparentemente immacolate sembra che devono fargli le carte magiche uno ad uno per sapere cosa hanno fatto in ogni momento del loro passato, ma basta col la vostra ottusità e senso civico solo con i 5S e prima? cosa abbiamo dei farabutti criminali che vi hanno convinto che loro sono capaci e invece? come sta l'Italia? Quanta ignoranza e superficialità che c'è negli italiani, convinti che la politica non e affar loro e invece è l'ossigeno che li fa respirare per vivere dignitosamente. O si respira aria rarefatta o pulita sta a noi decidere, ma fidatevi la politica è affar di tutto il popolo, per questo ci vogliono ignoranti e confusi, noi non dobbiamo capire e impicciarci di loro. Ma quando? se non mi intacchi e gestisci bene quello per cui hai voluto la mia fiducia, altrimenti a casa se fai male, in galera se rubi o sei un criminale. Alzi la mano chi sapevaaaaa! Grande Travaglio, ottima analisi.

      Elimina
    3. allora la ragggi avrebbe dovuto licenziare marra, contravvenendo al contratto prexcedentemente siglato tra il dirigente e l' amministrazione prcedente magari aiutata dalla distruzione dell' art 18, ma per cortesia!

      Elimina
    4. Si certo come non, con quale motivazione? doveva fare la Sibilla? sarebbe poi successo un caos.. posso immaginare i titoloni, "Raggi Hitler, licenzia senza motivo, magari quello (Marra) vecchia guardia, ci costruisce un caso discriminatorio evvai col caos. Quello che la Raggi doveva fare e sta facendo è mettersi a disposizione della magistratura. Vedremo ora cos'altro e chi balzerà alle cronache. Marra lo hanno sacrificato per mettere i 5S in difficoltà a Roma. Chissà come mai le indagini sono sbocciate proprio ora. Ma svegliateviiii. Parlate di Sala va!

      Elimina
    5. Si certo come non, con quale motivazione? doveva fare la Sibilla? sarebbe poi successo un caos.. posso immaginare i titoloni, "Raggi Hitler, licenzia senza motivo, magari quello (Marra) vecchia guardia, ci costruisce un caso discriminatorio evvai col caos. Quello che la Raggi doveva fare e sta facendo è mettersi a disposizione della magistratura. Vedremo ora cos'altro e chi balzerà alle cronache. Marra lo hanno sacrificato per mettere i 5S in difficoltà a Roma. Chissà come mai le indagini sono sbocciate proprio ora. Ma svegliateviiii. Parlate di Sala va!

      Elimina
    6. Spoils System non è licenziamento ma la ridefinizione di quegli incarichi che hanno una valenza politica (Direttori Generali etc.) a quei dirigenti che li hanno ottenuti perché appartenenti a una parte politica specifica.
      Alcune vole, questi incarichi sono rivestiti anche da manager privati che, una volta insediatasi una nuova giunta, sanno già che possono essere revocati (con buonuscita).
      I dirigenti pubblici subìscono tranquillamente lo stesso trattamento senza peró nè essere licenziati nè percependo stipendi inferiori.
      Di qui, infatti, anche l'annosa questione degli emolumenti esorbitanti che costoro mantengo fino a oltre la pensione.
      Tutto sopra è prassi. Da sempre (p.es alla RAI e in tutti i livelli apicali dei ministeri, uffici pubblici, ecc.).
      Mi direte che tale prassi viene incostantemente applicata, di qui la "sopravvivenza" di Marra che a tutte le giunte pensavamo avesse resistito MA NON CERTO AI M5S: se no, per quale minchia li avremmo eletti a Roma?

      Elimina
    7. Signor sherkat lei sa quanti contenziosi ci sono all'interno della pubblica amministrazione proprio da parte di Dirigenti trasferiti, o anche quando licenziati in palese violazione delle loro funzioni? Sa quanto costa alle stesse amministrazioni anche solo tentare di resistere alle iniziative legali di questi signori che grazie alla legge hanno realmente in mano la macchina?
      Giuseppe

      Elimina
  7. Al solito la libertà d'informazione in Italia al 54esimo posto nel mondo, non si è fatta attendere e i faziosi del regime .......i soliti noti, hanno subito gridato "al lupo al lupo"
    Eccoli i paladini dell'onestà, tanto bravi a sventagliarla ai 4 venti e poi........
    E poi, per dover di cronaca, Marra è un dipendente dirigente del comune di Roma e ha commesso reati risalenti al 2013 e non è in alcun modo un esponente politico nè dei 5 stelle, nè del PD o di altro schieramento.
    Forse la Raggi non ha sufficientemente gli attributi per governare Roma, ma chi invece gli aveva e Roma l'ha governata, non l'ha forse stuprata ancor di più, forse proprio per via di quegli attributi ?Ricordo ai gufi,che le innumerevoli porcherie fatte per troppo tempo proprio in quel comune sarebbero dovute essere svelate dalla magistratura ma come sempre in questo paese, quando c'è una perdita di 1000 litri al minuto, si riesce solo a recuperare qualche secchio, se la giustizia è assente allora chi commette reati contro il patrimonio pubblico, è incentivato a insistere perché sicuro che al 95% la farà franca.
    Un sindaco deve saper amministrare il bene comune ma andrebbe affiancato da leggi anticorruzione dura e da una giustizia, intesa come organo istituzionale, certa.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Ma Grillo e la Lombardi l'avevano avvertita.... di cosa parliamo? È culpa in eligendo fatta nonostante due chiari preavvertimenti e dopo una difesa a spada tratta della scelta. Deve dimettersi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo diventati il paese delle dimissioni facili..Renzi per la sua politica fallimentare e marchettistica deve dimettersi senza attenuanti, per non parlare di alto tradimento della costituzione e del popolo italiano. Sala deve dimettersi, perché indagato direttamente e probabilmente colpevole, questo si che si sapeva e se ne è parlato anche nel periodo delle amministrative ma tutti già lo avete dimenticato. La Raggi è coinvolta nel nulla più assoluto, si è solo fidata, mi pare che si sta troppo esagerando. Chi parla neanche sarà di Roma e parla perché si sente Frate indovino tirando a indovinare elucubrazioni vuote e senza il minimo spirito di critica costruttiva e imparziale. Le valutazioni si fanno alla fine, nessuno ha la bacchetta magica, ma sembra che tutti siate più capaci di lei e sparate già sentenze. La merda vi seppellirà se continuate così. Chi è perfetto nella sua vita? chi non ha mai sbagliato? Ma adesso tutti i perfettoni contro la Raggi..Boh.. povera Italia!

      Elimina
    2. Siamo diventati il paese delle dimissioni facili..Renzi per la sua politica fallimentare e marchettistica deve dimettersi senza attenuanti, per non parlare di alto tradimento della costituzione e del popolo italiano. Sala deve dimettersi, perché indagato direttamente e probabilmente colpevole, questo si che si sapeva e se ne è parlato anche nel periodo delle amministrative ma tutti già lo avete dimenticato. La Raggi è coinvolta nel nulla più assoluto, si è solo fidata, mi pare che si sta troppo esagerando. Chi parla neanche sarà di Roma e parla perché si sente Frate indovino tirando a indovinare elucubrazioni vuote e senza il minimo spirito di critica costruttiva e imparziale. Le valutazioni si fanno alla fine, nessuno ha la bacchetta magica, ma sembra che tutti siate più capaci di lei e sparate già sentenze. La merda vi seppellirà se continuate così. Chi è perfetto nella sua vita? chi non ha mai sbagliato? Ma adesso tutti i perfettoni contro la Raggi..Boh.. povera Italia!

      Elimina
    3. ecco, davanti a commenti così resti senza parole e ti chiedi perchè siamo a questo punto. perchè c'è gente (e tanta) che non sa nemmeno leggere le notizie, o legge solo la parte che gli interessa. Ma come la Raggi non c'entra, c'entra e come. Lo ha difeso facendosi scudo con il suo copro nonostante lo stesso Grillo l'avesse messa sull'avviso circa la limpidezza del personaggio. E chi parla di merda deve essere un esperto della materia.

      Elimina
  10. A Zorro xche non parli di Sala e te ne stai tranquillo a vedere cosa succede a Roma, sono sicuro che avrai delle sorprese

    RispondiElimina
  11. PATETICO..Travaglio difende a spada tratta la Raggi e i 5 Stelle facendo finta di essere ancora un giornalista è non attivista e il suo è un giornale pateticamente di partito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse pateticamente di parte , ma il resto è solo di proprietà della finanza e dei grandi gruppi industriali e quei giornalisti cosa sono allora?

      Elimina
  12. "Alzi la mano chi lo sapeva, o lo pensava."
    Lombardi:" Marra è il virus che ha infettato il Movimento"...c'era chi lo pensava ma non é stata ascoltata, come minimo non lo fai vicecapo di gabinetto e poi non gli fai dirigere il dipartimento del personale...non credo nell'ingenuità, è stata una grande delusione...

    RispondiElimina
  13. Ben detto questo è parlare diagnosi perfetta tutto il resto è noia e gelosia complimenti

    RispondiElimina
  14. Mi sembra un'ottima analisi a cui non tutti possono arrivare sarebbe buona cosa che LA SINDACA VIRGINIA RAGGI DEDICASSE UN PO DI TEMPO E SPIEGASSE MAGARI IN PUBBLICO . in tv magari .

    RispondiElimina
  15. In qualsiasi caso, sia che abbia sbagliato per leggerezza e caparbietà, sia che come dicono alcuni "ė un virus che ha infettato il Movimento, adesso ė nel "ballo"...e deve ballare non bene ma benissimo e velocemente, perchė nė i romani, nė il M5S le perdonerebbero neanche un piccolo errore e per Lei (ma anche per noi) sarebbero cavoli amari!

    RispondiElimina
  16. E' bello vedere quanti esperti i gestione di Pubblica Amministrazione esistono, mi rende orgoglioso ma preoccupato, come mai mi chiedo e chiedo loro, Un Dirigente in carica fin dai Temoi di Alemanno e successive giunte compreso l'Alto Commissario Tronca in tanti anni non hanno fatto che confermare quella dirigenza, in anni di lavoro gomito a gomito, Oggi La Raggi, in sei mesi si sarebbe dovuta accorgere di tutto ed avrebbe gia' dovuto risolvere tutto, tanta esperienza latente, e giustizia invocante, si e' svegliata improvvisamente, ed inflessibilmente... a me pare che troppi interessi siano stati mortificati con il voto Capitolino, troppe promesse fatte dagli arroganti che erano certi di poter continuare nelle loro losche manovre, il giocattolo si e' rotto, ed ora tutti all'arrembaggio, media governativi compresi si scagliano su chi le mani le ha pulite, non capendo il perche' questi nun magnano....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io michiedo tutte quelle persone dove erano negli ultimi 30 anni!!! mi piacerebbe riuscire ad avere dei numeri : negli ultimi 30 anni quante volte le tv, le trasmissioni radio i giornali etc..hanno parlato dell'operato del sindaco di Roma ? credo che la Raggi in 6 mesi gli abbia stracciati sul numero di ore nei TG ,trasmissioni e giornali che le abbia dedicato le aperture giornalistiche...in sei mesi...poveri noi siamo messi male..

      Elimina
  17. A leggere in alcuni commenti le perplessità circa le responsabilità della Raggi in quest'ultimo caso, capisco molte cose.
    Come? Si è sbagliata a fidarsi? L'arresto di Marra è dovuto a fatti avvenuti nel 2013?
    Ma stiamo scherzando?
    Dovevano fare un repulisti colossale al Campidoglio e chi mi vanno a lasciare dopo che è "sopravvissuto" per dieci anni? Marra?
    Qui non si tratta più di essere ingenui...

    RispondiElimina
  18. Caro Travaglio mi fa ridere la sua ipocrisia. Cominciano a vacillare i grillini di cui lei è il principale sponsor e mi diventa subito garantista? Secondo la legge del "non poteva sapere",intanto Marra la Raggi lo ha imposto pena le sue dimisssioni(si riveda gli articoli), dopodiché Se uno te lo sconsigliano persino i tuoi fai una cosa semplice:non lo fai diventare capo di gabinetto e gli trovi diversa collocozione.Siccone ne fai una questione di vita o morte e lui si rivela Na merda, tesi le conclusioni e ti dimetti. Sala dovrebbe fare altrettanto. Ma il problema è lei Travaglio, ha capito che i cavalli su cui punta sono zoppi e cambia idea. Bella coerenza, diciamo da clown di Genova.

    RispondiElimina
  19. Caro Travaglio,
    come può difende l'indifendibile, in un momento in cui persino il capo del Movimento (persino lui!) si è fermato a riflettere?

    RispondiElimina
  20. Chi so sapeva di Marra? Qualcuno, ed ha parlato, non a Lei, Travaglio, ma alla procura che ha investigato (con i soliti tempi titanici). Chi lo immaginava? Tutti, ma proprio tutti, dentro e fuori Roma, dentro e fuori il m5s. La Raggi è stata consigliata, avvertita, minacciata per farlo fuori, ma lei no, l'ha difeso ben oltre come un qualsiasi dirigente del comune, anzi, lo avrebbe voluto più potente e più vicino se possibile, lo diceva lei stessa. Lei non ha colpe giuridiche, ma ha abnormi responsabilità politiche, e su questo, difenderla ancora, è ridicolo. E finisce poi con il più stupido delle conclusioni populiste: sono tutti corrotti i dirigenti. NO, qualcuno si, molti sono indagati. Altri sono persone per bene che hanno faticato per raggiungere la posizione e meriterebbero di stare più in alto. Bisogna avere le capacità di riconoscerle, alla Raggi sono anche capitati fra le mani, ma le ha mandate via per Marra. Bugiardo di giornalista. Saluti.

    RispondiElimina
  21. Ma sapete ove è applicabile Spoil System oppure ce lo avete messo perché suona bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, Unknown!
      Ci hai sgamato!
      Ti presenti e ce lo spieghi tu?
      Grazie per la clemenza...

      Elimina
  22. L'Italia, da nord a sud, ha amministratori schierati ed invischiati con malaffare e politica, ed è prorpio per questo dato di fatto che il M5S dovrebbe muoversi con grande cautela, ed 'indagare' con chi sta lavorando (anche le voci di corridoio contano). E comunque, la cosa migliore sarebbe preparare fin da ora persone competenti ed affidabili.... (le elezioni sono vicine....)

    RispondiElimina
  23. Se i Cittadini eleggono un Grillino/a , deve essere coscente ( il Cittadino ) che l'eletto deve seguire la linea del movimento,in ogni sua essenza. Pertando se la Raggi non ha seguito le indicazioni del movimento ( e questo mi rammarica molto ) deve trarne le conclusioni . Ora rimediare è molto molto difficile.La differenza che distinque il movimento dai partiti ( spartitori di interessi ) è quella di essere garanti dell'onestà che i Cittadini hanno votato.

    RispondiElimina
  24. Marco...sei un grande...il dono della sintesi è sconosciuto ai più, ma i fatti ti daranno ragione...le persone come te, intelligenti e acute sono una manna in mezzo a questo delirio...un abbraccio

    RispondiElimina
  25. Quindi, anche lei nel club "Tutto a mia insaputa". Caro Travaglio, vai a impapocchiare qualcun altro. Hai mescolato diversi argomenti, e ne è uscita un'analisi profonda, la cui conclusione è: siamo ancora puri e duri. Perdi molti punti. Vi state arrampicando sugli specchi e non ci fate una gran bella figura.

    RispondiElimina
  26. Caro Marco, un editoriale impeccabile, degno erede del buon Indro. Ma proprio per la tua conclusione, no conviene affidarsi alla cura di un team esterno come quello di Rudolph Giuliani che privatamente sta assistendo Città del Messico e il Qatar? Costo? 4 milioni di USD, infinitamente meno delle perdite giornaliere del sistema amministrativo di queste grandi città.

    RispondiElimina
  27. Ma come mai l'Espresso adesso inizia a fare il suo lavoro ? Come mai queste notizie "prima" gli sfuggivano ?

    RispondiElimina
  28. Ma come mai l'Espresso adesso inizia a fare il suo lavoro ? Come mai queste notizie "prima" gli sfuggivano ?

    RispondiElimina