venerdì 30 dicembre 2016

Travaglio da capolavoro. Ecco l'ultimo editoriale spettacolare in difesa della Raggi.

rutti, sporchi e cattivi !!!!! Altri dieci buoni motivi per cui i 5Stelle non potranno mai governare né Roma, né l’Italia, né un condominio. 1. Campidoglio: Raffaele Marra, dirigente comunale dai tempi di Alemanno e Marino, viene promosso da Virginia Raggi a capo del Personale. Marra risulta incensurato e mai indagato, poi la Procura di Roma scopre che tre anni prima s’è fatto pagare una casa da un costruttore e lo fa arrestare. Tutti contro la Raggi perché doveva prevederlo che sarebbe finito nei guai, quindi è un’i nca pa ce che non sa scegliersi i collaboratori: “Caos Roma, Raggi nella bufera, Virginia vattene”. Palazzo Chigi: il premier Paolo Gentiloni nomina sottosegretari del suo “nuovo” governo tutti quelli di Renzi, fra i quali Giuseppe Castiglione, indagato in Mafia Capitale per corruzione elettorale e turbativa d’asta (appalto truccato del Cara di Mineo); Simona Vicari, inquisita per falso (visite in cella a Cuffaro); e Vito De Filippo, imputato per peculato e indagato per induzione indebita (già concussione). Grandi elogi a Gentiloni per la serafica continuità col governo Renzi, che tanto bene fece agli italiani a loro insaputa: nessuno gli dà dell’in capace per non aver previsto che Castiglione, De Filippo e Vicari sarebbero finiti sotto inchiesta, anche perché lo erano già, quindi non solo l’aveva previsto: lo sapeva. Perciò li ha confermati. Lui sì che sa scegliersi i collaboratori. 2. Campidoglio: la Raggi nomina assessore all’Ambiente Paola Muraro, incensurata e non indagata. Un mese dopo la Muraro fa un secondo interpello ai pm e scopre di essere inquisita. Lo annuncia lei stessa con la Raggi un mese e mezzo dopo, in commissione Ecomafie. Polemiche à gogo perché non l’hanno detto subito, attacchi furibondi a Di Maio perché era stato avvisato via email ma aveva taciuto. “Caos 5Stelle, Di Maio nella bufera, Luigi vattene”. Poi la Muraro riceve l’i nvito a comparire con le accuse (presunte violazioni del testo unico ambientale) e la Raggi la fa dimettere. “Caos Roma, Raggi nella bufera, Virginia vattene”. Palazzo Chigi: Gentiloni promuove a ministro dello Sport il sottosegretario Luca Lotti, incensurato. Poi Lotti viene indagato per favoreggiamento e rivelazione di segreto insieme al comandante generale dei Carabinieri, Tullio Del Sette: Luigi Marroni, ad di Consip, li accusa di averlo avvisato che i pm di Napoli avevano piazzato delle cimici nei suoi uffici per trovare le prove di una mazzetta per il più grande appalto d’Europa che sta a cuore a papà Renzi e a due imprenditori amici. Gentiloni conferma Marroni, Lotti e Del Sette perché “ho fiducia nei magistrati”. Risultato: o la Consip è guidata da un calunniatore, o al governo e al vertice dell’Arma ci sono due delinquenti bugiardi. Ma niente caos-bufera-“Renzi e Gentiloni sapevano”: solo tanta fiducia nella Giustizia. 3. Palazzo Vecchio, Firenze: come rivela il Fatto nel 2015, la Corte dei Conti boccia gli ultimi 4 bilanci del Comune, cioè l’intera gestione dell’ex sindaco Renzi: “Gravi irregolarità, inosservanza dei principi contabili di attendibilità, veridicità e integrità del bilancio”. Nessuna reazione. Palazzo Chigi: l’Ufficio parlamentare di Bilancio, Bankitalia e la commissione Ue censurano la Stabilità di Renzi. Nessuna reazione. Campidoglio: i revisori dei conti bocciano il bilancio della giunta Raggi, il primo non falso degli ultimi 10 anni, dopo aver avallato tutti gli altri. Uno dei tre revisori è imputato per bancarotta fraudolenta. “Caos Roma, Raggi nella bufera, Virginia vattene”. 4. Palazzo Chigi: la Corte costituzionale, con ampie motivazioni, boccia in quanto incostituzionale la riforma Madia della PA. Governo, partiti e giornaloni attaccano la Consulta che si permette addirittura di sindacare la costituzionalità di una legge. Campidoglio: come ben 800 sindaci, anche la Raggi emana un’ordinanza per vietare a Capodanno botti, razzi e fuochi artificiali a difesa dell’incolumità di persone e animali. Ma il Tar del Lazio accoglie un ricorso dei produttori di botti e sospende senza motivazioni l’ordinanza, rinviando la discussione sul merito al 25 gennaio: tanto per il Capodanno 2017 c’è tempo. E giù lacrime dei giornaloni sul Capodanno triste, con l’albero di Natale spoglio e senza Concertone (lo sponsor che ha vinto la gara chiedeva i soldi al Comune: primo sponsor a pagamento della storia). “Caos Roma, Raggi nella bufera, Virginia vattene”. 5. Palazzo Marino, Milano: il sindaco Giuseppe Sala, indagato per falsa dichiarazione (nascose una villa in Engadina e due società in Romania), truffa (sulle monete e le medaglie di Expo) e soprattutto falso in atto pubblico (sul maggiore appalto di Expo), nomina assessore al Bilancio Roberto Tasca, suo socio nella Kenergy (società che produce energia elettrica, una di quelle non dichiarate). Altri applausi. Campiddglio: la Raggi, non indagata, per evitare il conflitto d’interessi tra Raffaele Marra e il fratello

24 commenti:

  1. Come già detto in qualche altra occasione: siamo il paese sotto sopra. Speriamo che finisca al più presto.

    RispondiElimina
  2. Mi auguro che il nuovo anno sia migliore in tutti i sensi e che le persone oneste e che meritano vadano avanti e mandano avanti il nostro martoriato Paese.

    RispondiElimina
  3. Purtroppo la maggior parte delle persone seguono solo i tg rai e quindi rimangono disinformate se non addirittura informate male. Sarà molto difficile per i cittadini onesti fare una scelta a cinque stelle ma chi l'ha dura la vince.

    RispondiElimina
  4. tutto quello che volete !!! prendetevele con chi distrugge l' italia ,i propri figli e nipoti,con chi vota il partito piu' ladro !!!

    RispondiElimina
  5. Il problema: la censura e l'evidente lotta contro il M5S!

    RispondiElimina
  6. Grazie Travaglio x quello che fai con estrema coerenza lucidità e....educazione (qualità quest'ultima in via di estinzione)

    RispondiElimina
  7. Grande Travaglio, che ci apri continuamente gli occhi a tutti,(perche i tg nazionali sono tutti di parte) siamo in un paese di mezze calzette, i governi si succedono uno dopo l'altro,si passano le poltrone tra di loro pensare che ci sono parlamentari che bivaccano da anni in parlamento senza concludere nulla, e solo per poter arrivare ai loro scopi la pensione da parlamentare...che schifo di gente, mandiamoli tutti a casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I governi sono lo specchio di noi cittadini e non c'è niente da fare se non cambiamo noi. Questa è l'amara verità ed a questo punto non giurerei nemmeno sulla buona fede di Travaglio.

      Elimina
  8. Il solo esempio di giornalismo serio in Italia. Ma io dico i giornalai di partito e i leccaculo non si vergognano per niente? Meno male che c'è Travaglio ed "il Fatto quotidiano"!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie Marco! Siamo tanti ad avere gli occhi aperti...

    RispondiElimina
  10. Purtroppo bisogna trovare il modo di cacciare queste persone dal governo.
    Se non si da una bella formattata i virus si rimoltiplicano.

    RispondiElimina
  11. Spero che tutto ciò abbia un effetto boomerang

    RispondiElimina
  12. Marra e la Muraro non sono il cambiamento che tanto si proclamava non credo nella buona fede se bisogna essere onesti bisogna esserlo fino in fondo no a metà.

    RispondiElimina
  13. tutto molto ok, ma la Storia non si cambia nei blog...
    Se continuiamo a "bloggarci addosso", non ci faranno votare e tantomeno se ne andranno...
    La Storia si cambia con la volontà popolare, democraticamente espressa col voto ed una tanto pacifica quanto determinata protesta di piazza, se necessario.
    Oggi mi pare che la coscienza popolare chieda la piazza, in quanto sempre di più inascoltata e la Democrazia lo esiga.
    << quando il malaffare diventa sistema, la Resistenza è un dovere morale>>
    (B.Brecht) ⏰🇮🇹

    RispondiElimina
  14. non campieranno mai ognuno penza alla fine del mese

    RispondiElimina
  15. La qualità d'informazione in Italia é distorta a tal punto da far credere una buona parte di cittadini l'opposto . Allora dobbiamo fare una riflessione ..., chi comanda in Italia ?!!, perché la mafia non viene annientata, perché chi sbaglia viene promosso ? Perché ci sono giornalisti che mentono ? Chi sono gl'Italiani ??

    RispondiElimina
  16. Probabilmente la Raggi ha sottovalutato l’indagine o non ha voluto costringere la Muraro a rivelare una notizia ancora riservata in piena bufera, anche se avrebbe fatto molto meglio a farlo. E la Muraro aveva persino il diritto di non parlarne e di non rispondere sul punto alle domande dei giornalisti. Ma, quando ha accettato di rispondere – per esempio – al Fatto, doveva dire la verità. Invece non l’ha fatto e ora dovrebbe trarne le conseguenze, cioè dimettersi. Non per l’inchiesta, che nessuno sa che esito avrà e, non riguardando tangenti, appalti truccati, mafiosità o altre accuse infamanti, non è roba da dimissioni, almeno fino all’eventuale rinvio a giudizio. Ma per la bugia. Che, fatte le debite proporzioni, è come Talleyrand (o Fouché) definì la decisione di Napoleone di far rapire e giustiziare il duca di Enghien. “È stata peggio di un crimine: è stata un errore”.

    di Marco Travaglio | 6 settembre 2016

    RispondiElimina
  17. Grazie Marco per l'informazione che tutti devono conoscere,se ancora ce ne sono ( Strano) Io ho raggiunto la pace "Politica" ( non ancora dei sensi )in virtù di questa pace politica, non vi sono altre
    possibilità di recupero di questi politici politicanti di mestiere.Movimento Cinque Stelle,solo il mio attuale Credere.Per sempre comunque vada,almeno ci abbiamo provato.Ciaooooo.

    RispondiElimina
  18. Hai maledettamente ragione! In un mio libro scrissi: Non è la scarsità di pane in se, che genera la fame, ma il perché esso manchi. Soprusi, prepotenze; violenze, offese e ogni sorta di prevaricazione, sono causa del sintomo ignorato e protratto nel tempo d’una malattia che alfine incancrenita non vede altra possibilità di cura se non l’amputazione. Non è una questione di giustizia terrena, tantomeno divina, ma di rivalsa; si vuol semplicemente stare dalla parte giusta della barricata e possibilmente essere il chirurgo. Il mio pensiero non è cambiato, non credo sia sufficiente sostituire i politici, bisognerebbe riprogettare l'uomo.

    Roberto Crociani

    RispondiElimina
  19. Travaglio ha bisogno dei 5stelle, un tempo tra i primi forcaioli, oggi forcaiolo con riserva .. a leggerlo ora senti il rumore delle unghie sul vetro. Poi tutti lì ad incensarlo per come apre gli occhi al mondo .. li apre a chi non sa leggere. Per me poi se i 5stelle fossero veramente quella rottura di cui si beano sarei il primo a votarli, purtroppo non lo sono, potranno diventarlo? .. forse .. per ora solo arroganza cieca e ignoranza che gli si rivolta continuamente contro. Il problema è che nel frattempo Roma è paralizzata e tutti a dire vedrete vedrete .. marino L'avete ammazzato per una cena e una panda .. qua state a fa i danni veri e dite aspettiamo .. e aspettiamo tanto non c'è nulla per ora all'orizzonte.

    RispondiElimina
  20. i misfatti della politica che non accetta la sconfitta e salva il seggiolone con ogni strumento e potere

    RispondiElimina
  21. I confronti tra il male e il peggio non sono mai utili né possono essere di esempio o di lezione.
    In questo periodo, come mai, sto toccando con mano la sensazione di esse manipolata da tutti, ma proprio tutti, nessuno escluso.... Nemmeno Travaglio.

    RispondiElimina