giovedì 10 agosto 2017

APPLAUSI, TUTTI IN PIEDI PER PAPA FRANCESCO: CONDIVIDIAMO QUESTA NOTIZIA INCREDIBILE.

Anche Papa Francesco vuole abolire le pensioni d’oro.
Il Santo Padre nel discorso di stamane ai delegati della Cisl, ha detto che “non sempre e non a tutti è riconosciuto il diritto a una giusta pensione, giusta perché né troppo povera né troppo ricca: le ‘pensioni d’oro’ sono un’offesa al lavoro non meno grave delle pensioni troppo povere, perché fanno sì che le diseguaglianze del tempo del lavoro diventino perenni”.
E ha aggiunto: “Quella che costringe gli anziani a lavorare troppo a lungo e obbliga una intera generazione di giovani a non lavorare quando dovrebbero farlo per loro e per tutti”.
Poi il Papa ha parlato di giovani e lavoro:
“mancano energia, entusiasmo, innovazione, gioia di vivere, che sono preziosi beni comuni che rendono migliore la vita economica e la pubblica felicità,” ha detto Francesco, che ha aggiunto: ” allora urgente un nuovo patto sociale umano, un nuovo patto sociale per il lavoro, che riduca le ore di lavoro di chi è nell’ultima stagione lavorativa, per creare lavoro per i giovani che hanno il diritto-dovere di lavorare. Il dono del lavoro è il primo dono dei padri e delle madri ai figli e alle figlie, è il primo patrimonio di una società. È la prima dote con cui li aiutiamo a spiccare il loro volo libero della vita adulta.”
Infine la stoccata ai sindacati, i quali, se sono incompresi, ha spiegato Papa Francesco, è perchè non fanno abbastanza “nei luoghi dei ‘diritti del non ancora’: nelle periferie esistenziali, tra gli scartati del lavoro”. E ancora: “la corruzione è entrata nel cuore di alcuni sindacalisti”.
Secondo il Papa il sindacato rischia di “diventare troppo simile alle istituzioni e ai poteri che invece dovrebbe criticare” e con il passare del tempo ha finito “per somigliare troppo alla politica, o meglio, ai partiti politici, al loro linguaggio, al loro stile”.

17 commenti:

  1. finalmente un grande,che dice la verita' , sostiene i giovani,e fa un fascio sindacati coi politici.

    RispondiElimina
  2. meravigliosoooooooooooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meraviglia per delle ovvietà . Ma cosa ti aspettavi da un papà che ,almeno Sulla carta ,dovrebbe sostenere il bene comune!

      Elimina
  3. meravigliosoooooooooooooooo

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Attenzione,che se escono i corrotti poi anche in Vaticano ne rimangono pochi!

      Elimina
  5. Ciao fratello Francesco , grande immenso uomo ... tra la gente , per la gente !

    RispondiElimina
  6. Questa volta il papa dice bene sulle disuguaglianze perpetuate in fatto di pensioni, comunque i sindacati non potranno diventare come questo tipo di istituzioni "asso piglia tutto" che si formato in Italia per il fatto che lo sono già!

    RispondiElimina
  7. Ma quante belle parole.....fino a quando ci sarà gente che continua a votare questa Corrotta classe politica le cose rimarranno le stesse....la dobbiamo smettere di predicare bene....I FATTI SONO QUELLI CHE CONTANO!!!
    W 5 STELLE!!!
    Gente diamoci una mossa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non chi dice "signore signore avrà il regno dei cieli ma chi fa la volontà del padre mio....il che è tutto dire.

      Elimina
  8. finalmente si e' sbottonato,il papa !!!!!!
    Metta mano al portafoglio del vaticano e dia una aggiunta alle pensioni minime di 400/600 euro di almeno 200 euro.

    RispondiElimina
  9. Grazie PAPA FRANCESCO di ciò che hai detto oggi a tutti i confratelli cristiani e ad un vecchio minatore-metallurgico in pensione.ABOLIAMO le pensioni d'ORO,diamo entusiasmo energia e innovazione ai GIOVANI: con un NUOVO PATTO sociale umano per i nuovi LAVORATORI.Un grazie FINALMENTE di CUORE da Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Alberto giustissimo eliminare le pensioni d'oro ma cosa ne dici dell'8 per mille? dello IOR? delle attività di lusso commerciali alberghiere che non pagano l'imu perchè hanno una cappella per pregare e passano per opere religiose,pensi vada bene così? Il vaticano è uno stato sovrano, non ho mai sentito il governo italiano dissertare sul governo vaticanense, ti risulta che il papa ha il potere spirituale e il potere temporale, come è possibile essere un punti di riferimento spirituale quando poi devi presenziare ai consigli di amministrazione dello IOR. Mi fermo perchè la lista sarebbe lunghissima. Un saluto. hulkindomito.

      Elimina
  10. beh per amore giustizia dovrebbe anche rifiutare l'8 per mille che lo stato Italiano gli concede per gli stipendi dei preti, dovrebbe pagare l'IMU sulle attività commerciale alberghiere dove è stata installata una chiesetta e così da farle passare per opere religiose e dovrebbe rendere pubblici i bilanci dello IOR, comunque ce ne sarebbero di cose da fare, cominci intanto con queste poi da cosa nasce cosa, sopratutto dovrebbe rifiutare il potere temporale e applicare solo il potere spirituale, Come è possibile che un capo spirituale sia a capo di un impero economico e politico? le due cose cozzano ma poi arriva il perdono divino con la confessione tutto perdonato palla al centro ed inizi la nuova partita.

    RispondiElimina